Make your own free website on Tripod.com
This page was made with the Sitecraft DEMO version (www.sitecraft.ws)

Informaviaggi
Benvenuto a Informaviaggi, servizi locativi ucraini esclusivi!
Siamo lieti offrire a Lei alcuni degli appartamenti di Kiev più fini, per tutti i preventivi, con il
nostro Web site. Conoscerà l'Ucraina  non solo come un paese affascinante, ma anche come
una destinazione che offre il grande piacere e le possibilità commerciali. Informaviaggi La
invita a visitare  la capitale dell'Ucraina - KIEV. Viaggiando con noi avrà la sicurezza, le
comodità e l'ospitalità.
 
Offriamo la vasta gamma degli appartamenti al centro della città- vicino alle stazioni di
metropolitana, dei locali notturni, dei ristoranti, dei negozi e mercati. Concediamo comfort,
spazio e segretezza. Inoltre Le offriamo i servizi dell'interprete, i trasferimenti dall'aeroporto e
la guida professionale.
Noi offriamo i prezzi bassi  e servizi di alta qualità. I nostri appartamenti sono molto spaziosi
ed hanno il design classico ma moderno. Gli appartamenti sono attrezzati con le cucine
completamente dotate, stanze da bagno di marmo ed includono tutti gli apparecchi che Lei di
solito trova a casa - la TV, Antenna Satellitare, aria condizionata, telefono e tanto altro
ancora.
L’appartamento rispetto ad altre sistemazioni, offre il surplus di prestarsi benissimo anche
come luogo per incontri. In appartamento potrete cucinare un piatto di pasta e bere una
bottiglia di vino in compagnia, infatti questa è l’unica tipologia d’alloggio nella quale sia
possibile invitare terze persone (negli hotel è severamente proibito portare ospiti in camera).
 
Noi Vi offriamo un servizio di prenotazioni diretto, senza intermediari, la nostra è una
prestazione d’opera dal carattere commerciale (non ci mimetizziamo dietro a finte società
“noprofit” o associazioni dal carattere sociale) ma assolutamente non abbiamo assunto quel
carattere speculativo che imperversa tra gli operatori che lavorano con la clientela
esclusivamente occidentale. La nostra clientela non è esclusivamente composta da signori
“single” (che altre agenzie vedono come polli da spennare), noi operiamo prevalentemente
con clientela ucraina e russa, i nostri prezzi sono concorrenziali rispetto ad altre agenzie
ucraine che lavorano in città e i nostri alloggi sono tutti scelti ed estrapolati “dal mazzo”,
ovvero selezionati attentamente tra quanto di meglio sia possibile trovare in città: E’ nostra
premura selezionare attentamente per il pubblico italiano, le nostre proposte in base alla
posizione che obbligatoriamente deve essere centrale, il comfort (per esempio che i letti a
due piazze sono letti veri, comodi e confortevoli), l’igiene e la pulizia è esclusivamente quella
che esige una clientela occidentale, inoltre gli appartamenti sono forniti di tutto il necessario:
Apribottiglie, scolapasta, caffettiera, ecc.. Insomma sappiamo esattamente ciò che esige la
clientela Italiana!
 
 
Ucraina
Ucraina nella lingua slava significa “terra di confine”, essendo questa quel lembo di terra che
unisce la grande madre Russia all’Europa occidentale. La sua posizione strategica (limitrofa
all’Europa), e un regime facilitato per quanto riguarda i visti di ingresso, hanno favorito
l’insorgere il turismo.
Kiev
Capitale dell'Ucraina e della provincia omonima, Kiev (in russo Kijev e in ucraino Kyiv) è
situata sul fiume Dnepr, 168 metri sopra il livello del mare e conta circa 3 milioni di abitanti.
La lingua parlata è l'ucraino, le religioni professate sono l'ortodossa, la protestante e la
cattolica, mentre l'unità monetaria è l' Grivna.
 
Fondata nel quinto secolo, l'attuale centro industriale e universitario, è la “città madre”
dell'Ucraina, della Russia e della Bielorussia.
I tre stati sopraelencati discendono dalla Rus' di Kiev, esistita dal IX all'XI secolo, e la più
antica della Russia Europea.
Anche se la città di Kiev è stata invasa dai mongoli, devastata da numerosi incendi,
pianificata da parte del comunismo e distrutta enormemente durante la seconda guerra
mondiale, ora la moderna città è considerata una splendida città dell'Europa.
 
Come divertirsi a Kiev  
Soggiornando nella città di Kiev, e volendo trascorrere delle piacevoli serate, troviamo:
numerosi ristoranti, quasi tutti animati da musica e danze folcloristiche; svariati pub dove
gustare i pasti nazionali; e discoteche per ogni genere di gusto musicale.
 
Da visitare Kiev  
 
Giungendo a Kiev possiamo visitare numerose bellezze. Iniziamo ammirando la splendida
Cattedrale di Santa Sofia, dell'XI secolo, che è la più antica chiesa della città che non è
andata distrutta, e al cui interno sono custoditi preziosi mosaici e affreschi.
Attraversando l'affollatissima strada Kreshchatyk, troviamo splendidi negozi in cui fare dello
shopping, e numerosi venditori ambulanti di frutta e verdura.
 
Un'altra strada molto affascinante di Kiev è Andriyivsky Uzviz, ricca di gallerie, negozi,
ristoranti e caffè.
Un'altra visita da fare, anche se non piacevole, è al Museo di Chernobyl, che purtroppo
testimonia il più grande disastro nucleare della storia.
Visitiamo inoltre: la Chiesa di Mykola Prytyshko, del 1631, un interessante esempio di
architettura del primo periodo barocco ucraino; il Monastero delle Grotte, fondato nel 1051,
che sorge nel quartiere di Pechersk; la Cattedrale della Dormizione, che fa parte del
complesso del monastero e risale alla fine dell'XI secolo, ed è uno degli edifici barocchi
religiosi più belli dell'intero paese.
Infime possiamo recarci in altri due Musei molto interessanti: il Museo Storico dei Tesori,
con oggetti artigianali, pietre e metalli preziosi; e il Museo di Architettura Popolare.
 
Cucina ucraina
Tra i piatti tipici di Kiev ricordiamo: i ravioli dolci ripieni di amarena serviti con panna acida
“v
areniki s vichnei i smetanoi”; il "Kazatskaia vechernya" , piatto a base di maiale cotto
al forno con funghi e verdure e con croccante crosta di formaggio; "
Kurenevska zabava",
fegato di pollo cotta con mele e cognac; bocconcini di lepre con funghi di bosco; fegato di
lepre con erbe fini; zuppa fredda di verdure “
okroshka”; fegato di pollo in salsa di lamponi;
il “
borsch s pampushkami”, minestra a base di barbabietole servita con dei pasticcini salati.
 
I piatti della cucina ucraina sono altamente aromatici e contengono una larga varietà di spezie
e di erbe tra le quali si possono annoverare l'aglio, il prezzemolo, l'aneto, la menta, la
mostarda, il pepe e la cannella.
Come antipasto vengono servite delle fette di cetriolo fresco e pomodoro insieme a della
carne cotta o formaggio oppure un'insalata delicata contenente pollo o polpa di granchio.
Subito dopo l'antipasto, viene servita una zuppa spesso il Borshch o la Solyanka,
quest'ultima risulta essere un po' pesante ed è fatta con della carne fragrante oppure viene
servita una zuppa di pesce con olive e fette di limone.
Tra i piatti principale, oltre ai vari piatti di carne, come per esempio il maiale o il pollo stufato
con funghi o verdure e lo stufato di carne con patate e verdure, viene servito anche del pesce
come la carpa e la trota.
Il pane è servito con tutti i piatti fragranti ed è di ottima qualità.
Quando a tavola ci sono degli ospiti, si pasteggia con del vino o vodka o acqua minerale.
Il Borshch è la zuppa ucraina di barbabietole, si può trovare scritto anche “borsch” o
“borscht”. Questa zuppa viene preparata con fino a 25 ingredienti, e solitamente contiene sia
manzo che pollo, che gnocchi stufati con carne o funghi o verdura. Ciascuna famiglia ucraina
possiede la propria particolare ricetta.
I piatti ucraini mostrano una semplicità sofisticata basata sugli accostamenti di ingredienti
freschi, conservati e affumicati.
Nonostante i metodi di cottura utilizzati in questa cucina siano semplici, i piatti risultano
essere sofisticati data la varietà di ingredienti utilizzati e dagli accostamenti inusuali, un
esempio di questo è l'insalata shuba nella quale vengono combinate aringhe sott'aceto e
barbabietole.
I piatti non risultano essere né troppo speziati né blandi di sapore, ma vengono conditi con
abilità fino a sfiorare la perfezione.
Il pane costituisce sicuramente la parte principale della dieta ucraina. La reputazione
dell'Ucraina come il “cesto di pane europeo” è sicuramente meritato. Lo scrittore francese
Honoré Balzac, che visse in Ucraina per 4 anni, contò fino a 77 tipi di procedure di
panificazione diverse.
C'è una tradizione in Ucraina che prevede il dono agli ospiti d'onore e ai viaggiatori in arrivo
o in partenza una pagnotta di pane e del sale. Questo costume viene riproposto nel
benvenuto a dignitari o a persone importanti.
Un altro piatto fondamentale nella cucina ucraina è il Kasha che è ciò che in America viene
chiamato “mush” ed in Gran Bretagna viene chiamato “porridge”.
Tra i piatti tipici ucraini possiamo citare anche i Varenyky che sono dei ravioli bolliti o fritti, il
ripieno di questi ravioli può essere preparato con carne, patate, cavolo e talvolta funghi e,
preparati in questo modo, possono essere serviti come antipasto, altrimenti si possono farcire
di amarene o formaggio fresco lavorato con lo zucchero e uvetta ed, in questo caso, vengono
serviti come dolce.
In qualunque modo vengano farciti, questi ravioli possono essere serviti con del burro o della
panna acida.
Un piatto particolare della cucina ucraina è il holubtsi che può essere tradotto con “piccolo
piccione” anche se non ha nulla a che fare con pollame di alcun genere, si tratta, invece, di
involtini di cavolo con carne e riso o grano saraceno spesso ricoperti con una salsa di
pomodori leggera.
Anche i dolci trovano il loro spazio nella cucina ucraina anche se sono meno dolci di quelli
che si trovano fuori dall'Europa continentale.
Tra questi possiamo ricordare una torta chiamata Kyivskiy, si tratta di una specialità locale,
fatta di strati di wafer friabili lievitati e nocciole, la quale viene sempre consegnata nella sua
scatola speciale di color verde.
Per quanto riguarda, invece, le bevande è assolutamente necessario citare il Kvas, una
bevanda leggermente dolce non alcolica che ha un sapore simile a quello del frumento e viene
venduta alla spina da taniche giganti dotate di ruote in estate in tutta la città.